Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

Inaugurato al quartiere «La Bionda» in una modernissima struttura il nuovo «polo della bontà» ideato da Alberto Campanini: ristorante, take away e cooking academy

 

Gli ex magazzini comunali hanno decisamente cambiato faccia! Questo il commento dei tanti fidentini presenti all’inaugurazione ufficiale di «Gustincanto», il nuovo spazio dove trovare tutto, ma proprio tutto ciò che riguarda il cibo: dal ristorante, all’accademia di cucina, al take-away, al bar, al «kitchen store» che mette in vetrina ogni oggetto che possa servire in cucina.

L’IDEATORE

«L’idea, come tante altre idee – dice Alberto Campanini, patron di Gustincanto – nasce per affrontare un problema, di tipo personale o, come in questo caso, “percepito”: girando il mondo ho osservato come le controversie, anche le più accese, si risolvessero immancabilmente a tavola, dove si parla di cibo, di buona cucina, di tradizioni e di cultura. E quale terra più della nostra riesce a coniugare tutti questi straordinari aspetti della vita? Ho anche pensato – prosegue Campanini – a come preservare le ricette e le preparazioni delle nostre nonne, della mia nonna. Così “Gustincanto” nasce anche come “repository” per tutto ciò che il passato ci ha insegnato, inserito in un contesto moderno. Parafrasando il maestro Verdi, il nostro motto potrebbe essere “torniamo all’antico e sarà un pregresso!».

L’EDIFICIO ALL’AVANGUARDIA

Dal palco Alberto Campanini ha voluto ringraziare l’architetto Giovanni Del Boca, progettista della modernissima “promenade architecturale” che racchiude “Gustincanto”, come le maestranze e i tecnici dell’impresa parmigiana Allodi, che hanno realizzato questa struttura polifunzionale che, come hanno detto lo chef Daniele Persegani, responsabile dell’Accademia e della cucina del ristorante e Antonella Clerici, madrina dell’evento, rappresenta davvero la nuova frontiera del moderno mondo del cooking, capace di mettere d’accordo passato e futuro, attraverso un presente straordinario.

SODDISFATTO IL SINDACO

«Sono davvero soddisfatto di questo nuovo importante punto di riferimento per la nostra città – ha detto il sindaco Andrea Massari – capace di declinare in modo sempre più completo quel percorso che abbiamo iniziato con “Borgofood”, legando la nostra cultura e la nostra tradizione alla terra e al cibo. Amministrare una città che conta su imprenditori come Alberto Campanini è davvero entusiasmante».

Centinaia di persone hanno accolto con un lungo applauso la giornalista di Alice Tv Franca Rizzi, il sindaco Massari (che ha anche fatto il «chierichetto» per la benedizione all’edificio da parte del parroco don Mauro Manica), l’ad di «Gustincanto» Cristian Lupi, l’architetto Del Boca, la madrina Antonella Clerici e lo chef Persegani.

LO SHOW COOKING

Dopo il taglio del nastro, il pubblico ha potuto gustare alcune specialità di «Gustincanto» e assistere a un eccezionale «show cooking», con protagonisti Antonella Clerici e Daniele Persegani: una «Prova del cuoco» alla fidentina.

 

16/02/2020

cover-diario-di-bordo-di-un-imprenditore-fabrizio-marcheselli

A Parma è disponibile
nelle librerie di Parma
e sul sito delle
GRAFICHE STEP
(clicca qui)