Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

il-mese-arte-femmina-del-costruireDonne, impreditrici edili in un mondo governato per lo più da maschi: le sorelle Allodi con tenacia e professionalità hanno portato avanti l'impresa di famiglia, fondata nei primi del Novecento.

Un'impresa edile centenaria, oggi a gestione tutta femminile, dove a dettare legge sono da sempre solidi valori familiari, attenzione al territorio e rispetto per l'ambiente.

Nata a Parma nei primi del '900, l'azienda Allodi è entrata nella storia del mercato delle costruzioni nazionale mettendo a frutto anni di esperienza e una buona dose di passione in un campo che, in barba alla crisi di questi anni, non cede mai il passo.

Cresciuta, mattone su mattone, grazie a un impegno corale, Allodi ha saputo tenere testa a periodi di grande difficoltà, ponendosi nel giro di mezzo secolo in prima linea nel campo dell'edilizia privata e pubblica: dalle scuole alle strutture ospedaliere, dalle strade agli impianti sportivi, dalle università alle basi militari, diventando, un punto di riferimento non solo per la nostra provincia, ma anche per diverse realtà del Centro Nord del paese.

 focus-economia-questione-di-famigliaParma non è solo centro della “Food valley” ma anche sede di alcune tra le maggiori imprese edili italiane. In un settore ancora largamente maschile, spicca la Allodi, condotta dalle sorelle Daniela e Michela.

Daniela e Michela Allodi gestiscono da 11 anni l'impresa edile di famiglia, giunta ormai alla quarta generazione.Nonostante la crisi che ha investito il settore immobiliare, i valori ereditati dal padre hanno permesso di traghettare l'azienda oltre il momento più difficile. Parma Economica ha intervistato il presidente, Daniela Allodi.

Dottoressa Allodi, in che ramo dell'edilizia è attiva l'azienda e quali sono i principali progetti che vi vedono oggi impegnati?
Abbiamo sempre lavorato nell'edilizia privata, principalmente residenziale, e pubblica. Negli anni '80, con mio padre Roberto, la società ha iniziato a partecipare ad appalti pubblici, tra cui la costruzione della base militare sull'isola di Sant'Andrea a Venezia. Negli ultimi anni abbiamo realizzato i complessi scolastici di via Toscana, di Vicofertile, l'asilo Acquerello e la residenza universitaria di via Pasini. Abbiamo ristrutturato i nuovi uffici del tribunale penale e l'ex clinica dermosifilopatica. Attualmente stiamo lavorando per la Fondazione Ospedale dei Bambini a Parma.