Premio di laurea Roberto Allodi: un grande esempio per i giovani

Un esempio per i giovani, per i suoi mille interessi, per la dedizione al lavoro e per la sua etica, con cui ha regolato ogni passo della sua vita. Soprattutto, l’imprenditore Roberto Allodi, pre­maturamente scomparso nel 2000 all’età di 63 anni, da grande sportivo qual era è stato un precursore nel campo della sostenibilità e per quell’attenzione all’ambiente che lo ha sempre accompagnato.

È per questo motivo che nella sede didattica di Inge­gneria dell'Ateneo, durante la seduta di laurea magistrale in Ingegneria civile e di laurea triennale in Ingegneria civile e ambientale, è stato consegnato il premio di laurea “Roberto Allodi”, isti­tuito dal dipartimento di In­gegneria e Architettura, su un’iniziativa delle figlie e della moglie dell'imprenditore. Durante la seduta di laurea è stato conferito il premio a Daniele Secci, per la tesi dal titolo “Applicazione di reti neurali per la simulazione surrogata di falde acquifere sotterranee”. Premio di laurea Roberto Allodi 2022 - Gazzetta di Parma

Una cerimonia sentita dai giovani e con grande parte­cipazione della famiglia di Roberto Allodi, che ha sa­puto sviluppare l’impresa di costruzione di famiglia, che si è avviata agli inizi del se­ colo da suo nonno Giuseppe e proseguita da suo padre Aldo, fino a renderla cono­sciuta a livello nazionale per gli importanti interventi ese­guiti in molte città d’Italia - ha ricordato la figlia Daniela, presente all'Università in­sieme alla madre e moglie dell’imprenditore Rosy -. Ed effettivamente la storia di mio padre diventa un esem­pio da seguire per i giovani laureati: per incoraggiarli ad andare avanti con forza, creatività e correttezza».

Un imprenditore serio e preparato, Roberto Allodi, che ha onorato la categoria dei costruttori edili. Tant'è che l’Impresa Allodi è stata una delle aziende fondatrici dell'Unione Industriali. Un pioniere anche nel campo pubblicitario e nel mondo delle televisioni: anche qui ha lasciato un segno alla provincia che tanto an1ava Un testimone che viene portato avanti con orgoglio dalle figlie Daniela e Michela, tutt’ora presidente della televisione della città: la no­stra 12 TV Parma per cui questo premio assume valo­re grazie alla memoria di un uomo illuminato, che ha sa­puto anticipare i tempi e in­ segnare a chi gli è stato ac­canto la strategia per affron­tare il futuro. «Da oltre 10 anni consegniamo la borsa di studio e l'’obbiettivo di quest’ultima edizione è stato proprio premiare l'attenzione al tema della sostenibilità - ha prose­guito la figlia dell’imprendi­tore Allodi -. Ed è stato un momento di gioia, proprio per ricordare mio padre in un modo che lui stesso avrebbe gradito, ma anche per celebrare la collabora­zione tra università e impre­sa: uno spunto per i giovani laureali e in particolare modo nel segno della sostenibi­lità».

Così com’era Roberto Allodi, sempre molto attivo nel settore dell’imprenditorialità e particolarmente sen­sibile al rispetto della società e alla cura dell’ambiente. Un uomo contemporaneo, che rivive oggi in quei giovani laureati che possono vantare il premio in suo nome.

Mara Varoli

Gazzetta di Parma